Ode on a Grecian Urn – III

Felicissimi rami sempreverdi!
Che mai direte addio a primavera;
E, felice, mai stanco suonatore,
Per sempre suonerai canzoni nuove;
E più felice, più felice amore!
Per sempre caldo e pronto per la gioia,
Sempre ansimante e giovane per sempre;
Tanto più alto d’ogni affetto umano,
Che lascia il cuore triste e sazio a un tempo,
E fronte in fiamme e lingua inaridita.