Haiku

Kobayashi Issa (1763-1828); traduzione di Elena Dal Pra

la neve si scioglie:
nel villaggio frotte
di bambini

è fatto di campanule
il tetto
del mio capanno

si sveglia
e sbadiglia, il gatto;
poi, l’amore

calura:
nei miei occhi trema ancora
un viso che ride

frescura:
si sposta una metà di luna
nelle pozze d’acqua

Haiku

Masaoka Shiki (1867-1902); traduzione di Elena Dal Pra

sulla spiaggia di sabbia,
impronte: lungo è il giorno
di primavera

breve notte:
nel porto rimangono
le luci

convalescenza:
stancarsi gli occhi
contemplando le rose

torri di nubi
verso sud volano
vele bianche

solitudine:
i fuochi d’artificio che fioriscono –
dopo, cade una stella