A primavera

Georg Trakl (1887-1914). Traduzione di Ida Porena.

Lieve sotto passi oscuri è affondata la neve,
All’ombra dell’albero
Gli amanti sollevano le palpebre rosa.

Sempre seguono i cupi richiami dei barcaioli
Stella e notte;
E lievi i remi battono a tempo.

Tra poco lungo il muro cadente fioriranno
Le viole
E rinverdisce piano la tempia al solitario.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.