Libri comprati nel pomeriggio

di ieri, lunedì 27 giugno 2011, da “Ipotesi”, la libreria dei miei amici Anna e Fernando Bruni:

1. Thomas Mann, Der Tod in Venedig, in tedesco perché voglio sperimentare la teoria di Franco Lucentini, secondo il quale è possibile imparare una lingua straniera leggendo un autore senza mai consultare un dizionario, ma andando avanti con quel poco che se ne sa e sforzandosi di decifrare le parole per via della loro collocazione nella frase. Queste resteranno impresse per sempre nella memoria, mentre quelle cercate sul vocabolario vengono invece dimenticate nel giro di pochi minuti. Lucentini consiglia di utilizzare un autore dal lessico molto “concreto”, e non so se Mann può considerarsi tale, ma ieri  in tedesco era disponibile solo lui.

2. Walter Tevis, La regina degli scacchi, perché sfogliandone qualche pagina  m’ha intrigato. E poi è apparso nella benemerita collana “Classics” di Minimum Fax che raccoglie autori come Barthelme, Yates, Barth, Purdy, O’Hara, Heller.

3. Anton Čechov, I racconti della maturità, a cura di Fausto Malcovati, tradotti da Emanuela Guercetti e Giampiero Piretto per Feltrinelli. I racconti di Čechov li ho già in tante edizioni, compresa la ormai introvabile opera omnia in otto volumi pubblicata nel 1986 dagli Editori Riuniti e rilegata in tela rossa (Turgenev invece è in blu), ma colleziono  nuove traduzioni di sei dei sette  grandi scrittori russi del secolo d’oro:  Puškin, Gogol, Lermontov, Turgenev, Tolstoj e Cechov, appunto. Ne manca uno. Lui lo rispetto ma non lo amo, e dei libri suoi mi bastano quelli che ho.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.