Tristezza di Erode 10/11

E’ l’ultimo dei veli, Salomè,

Nube leggera che nulla nasconde.

Più forte adesso suonano i tamburi

Incalzante si fa la melodia

Si stringe la spirale dei tuoi cerchi

E più veloce batte il cuore in petto

A chi da te non può staccare gli occhi.

Ecco, ti sei fermata, e insieme a te

S’arresta all’improvviso anche la musica.

Avanzi nel silenzio, Salomè,

E ti fermi davanti al trono d’oro.

 

da Attraverso la vita, EGI 2001.