Tomas Tranströmer – Poesie Haiku

Tomas Tranströmer (Stoccolma, 1931)
Premio Nobel per la Letteratura 2011
Traduzione di Gianna Chiesa Isnardi

I

I cavi della corrente
tesi nel regno del freddo
a nord di ogni musica

*

Il sole bianco
si allena correndo da solo incontro
alle montagne blu della morte.

*

Dobbiamo vivere
con l’erba garbata
e le risate di osteria.

*

Il sole ora è basso.
Le nostre ombre sono giganti.
Presto tutto sarà ombra.

 

II

Le orchidee.
Le navi cisterna scivolano via.
Luna piena.

 

III

Fortezza medievale,
città straniera, fredda sfinge,
arene vuote.

*

Le foglie sussurravano:
un cinghiale suona l’organo.
E le campane rintoccarono.

*

E la notte fluisce
da oriente a occidente con
la velocità della luna.

 

IV

Una coppia di libellule
strettamente avvinghiate l’una all’altra
passarono volteggiando.

*

Presenza di Dio.
Nel tunnel del canto degli uccelli
si apre una porta chiusa a chiave.

*

Querce e la luna.
Luce e costellazioni silenziose.
Il mare freddo.

 

 

Bibliografia di Tranströmer in italiano

Per quanti fossero interessati, ecco la bibliografia delle traduzioni italiane di Tomas Tranströmer:

 

Poesia svedese, a cura di Giacomo Oreglia, prefazione di Salvatore Quasimodo, Lerici Editori, Milano 1966

Camminando nell’erica fiorita. Poesia contemporanea scandinava, a cura di Fulvio Ferrari, Lanfranchi, Milano 1989

Poeti svedesi contemporanei, a cura di Enrico Tiozzo, Ed. Bibò, Frosinone 1992

– Tomas Tranströmer, I ricordi mi vedono (Minnena ser mig, autobiografia), prefazione e traduzione di Enrico Tiozzo, Ed. Bibò, Frosinone 1996

Antologia della poesia svedese contemporanea, a cura di Helena Sanson ed Edoardo Zuccato, Crocetti Editore, Milano 1996

– “Otto poeti svedesi contemporanei”, a cura di Helena Sanson ed Edoardo Zuccato, in «Poesia. Mensile internazionale di cultura poetica», n. 101, dicembre 1996

– Gianna Chiesa Isnardi, Lirica scandinava del dopoguerra. Voci e tendenze più significative, Istituti Editoriali e Poligrafici Internazionali, Pisa-Roma 1997

– “Tomas Tranströmer. Arcipelago autunnale”, a cura di Maria Cristina Lombardi in «Poesia. Mensile internazionale di cultura poetica», n. 107, giugno 1997

– Tomas Tranströmer, Poesie, prefazione di Stanislao Nievo, traduzione di Giacomo Oreglia, Centro nazionale di Studi Leopardiani, Recanati 1999

– “Tomas Tranströmer. Poesia dal silenzio”, a cura di Maria Cristina Lombardi in «Poesia. Mensile internazionale di cultura poetica», n. 153, settembre 2001

– Tomas Tranströmer, Poesia dal silenzio, a cura di Maria Cristina Lombardi, Crocetti Editore, Milano 2001

– Tomas Tranströmer, Sorgegondolen (La lugubre gondola), a cura di Gianna Chiesa Isnardi, Herrenhaus Editore, Seregno 2003.

 

E’ prevedibile che adesso ne seguiranno altre.

Il Nobel per la Letteratura 2011 a Tomas Tranströmer – La luce fluisce dentro

La luce fluisce dentro

Fuori dalla finestra c’è il lungo animale della primavera
il drago trasparente dello splendore del sole
corre via come un treno locale
interminabile – non siamo mai riusciti a vederne la testa.

Le ville sulla spiaggia si spostano di lato
sono disdegnose come granchi.
Il sole fa sbattere le palpebre alle statue.

Il furioso oceano di fuoco fuori nello spazio
si fa terra e diviene carezza.
Il conto alla rovescia è cominciato.
Traduzione di Gianna Chiesa Isnardi.