Tomas Tranströmer – Poesie Haiku

Tomas Tranströmer (Stoccolma, 1931)
Premio Nobel per la Letteratura 2011
Traduzione di Gianna Chiesa Isnardi

I

I cavi della corrente
tesi nel regno del freddo
a nord di ogni musica

*

Il sole bianco
si allena correndo da solo incontro
alle montagne blu della morte.

*

Dobbiamo vivere
con l’erba garbata
e le risate di osteria.

*

Il sole ora è basso.
Le nostre ombre sono giganti.
Presto tutto sarà ombra.

 

II

Le orchidee.
Le navi cisterna scivolano via.
Luna piena.

 

III

Fortezza medievale,
città straniera, fredda sfinge,
arene vuote.

*

Le foglie sussurravano:
un cinghiale suona l’organo.
E le campane rintoccarono.

*

E la notte fluisce
da oriente a occidente con
la velocità della luna.

 

IV

Una coppia di libellule
strettamente avvinghiate l’una all’altra
passarono volteggiando.

*

Presenza di Dio.
Nel tunnel del canto degli uccelli
si apre una porta chiusa a chiave.

*

Querce e la luna.
Luce e costellazioni silenziose.
Il mare freddo.

 

 

Annunci

3 risposte a “Tomas Tranströmer – Poesie Haiku

  1. Non li conoscevo…io amo il verso breve e conciso…
    la poesia orientale…
    Grazie per questa bellezza!

    (sto leggendo *Desideri*, ti avviso che io vado pianissimo:-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...