[На севере диком стоит одиноко…]

Michail Jur’evič Lermontov (1814 – 1841). Traduzione di Roberto Michilli (versione del 13 aprile 2014).

La poesia di Lérmontov, scritta nel 1841, è un libero rifacimento di Ein Fichtenbaum steht einsam… di Heinrich Heine.

На севере диком стоит одиноко
На голой вершине сосна
И дремлет качаясь, и снегом сыпучим
Одета как ризой она.

И снится ей всё, что в пустыне далекой —
В том крае, где солнца восход,
Одна и грустна на утесе горючем
Прекрасная пальма растет.

Nel nord selvaggio solitario sta
su nuda cima un pino
e dorme oscillando, e una neve fresca
lo riveste come un manto.

E sogna che in un deserto lontano
– nella terra dove si leva il sole,
sola e triste sopra una roccia ardente
cresce una bellissima palma.

Su questa poesia Wolf Giusti, eminente studioso italiano di Lérmontov, scrive:

«…il rifacimento di Ein Fichtenbaum steht einsam, non è certamente inferiore all’originale… In tedesco, der Fichtenbaum è di genere maschile, mentre Palme è femminile. Da ciò una sfumatura diversa nel testo di Lermontov, essendo in russo tutti e due i nomi di genere femminile: non si tratta quindi di una tristezza, di una Sehnsucht, alla cui origine stia, pur vagamente l’amore, ma di una tristezza che sgorga dalla solitudine umana, raffigurata dai due alberi, l’uno avvolto nel manto di neve, l’altro riarso dal sole del deserto».

Anche a me sembra che il testo di Lérmontov sottolinei meglio la tragica insormontabilità della solitudine, a dispetto del simile destino dei due alberi.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...