L’Italia

Dmítrij Vladímirovič Venevítinov (1805-1827), traduzione di Anastasia Pasquinelli.

 

O Italia, patria dell’ispirazione!
L’ora per me verrà di riuscire infine
Ad amarti, colmo d’estasi beata,
Come già, in un sogno radioso, la tua immagine amo.
Senza rimpianti dalle mie fantasie prenderò commiato,
E per davvero, dai tuoi splendori circondato,
Sotto lo zaffiro dei tuoi cieli scintillanti,
Sfrenerò a suo piacer l’anima mia
Sotto la fiammeggiante, infinita vòlta celeste.
Come gaio appare là d’oro il mattino
E come dolce la notte argentata!
O valle di lagrime! dai miei pensieri vattene allora!
Tra le braccia d’ogni dolcezza ed in creativa quiete
Vivrò fra i cantori di un tempo,
Traendo le lor schiere dai sepolcri!
Allora, o Tasso! Il tuo tranquillo sonno turberò,
E il tuo fervore, il tuo canicolare fuoco
Trasfonderà la vita e dei dolci canti il dono
Nella fredda mente e nell’anima settentrionale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...