A piedi a Venezia, come se fosse Santiago, o Roma, o Gerusalemme (o Atlantide)

luiginacci

The Rolling Claps

Perché andare a Venezia a piedi? Ce lo chiedono sempre in tanti. Ce lo chiedono da anni. Dal 2010, per l’esattezza, quando compimmo per la prima volta questa strana viandanza annuale. Eravamo in tre, quel 25 aprile. Ora siamo diventati una ventina. Ma siamo noi a non rispondere, o siete voi a formulare la domanda sbagliata? Potremmo controbattere con un’altra domanda: e perché non andarci a piedi, a Venezia? E ancora: perché andarci col treno, con l’aereo, con l’autobus? Forse non sono le domande giuste. Ci piacerebbe che ci auguraste, semplicemente, “buon cammino”, o “buona strada”. Non “buona passeggiata”, perché noi non passeggiamo. Passeggiare significa ripetere il passo, sottolinea una frequenza, dà una misura, mentre noi non ripetiamo mai nulla. Ad ogni passo una scoperta, dietro ogni curva una scena inaspettata. Anche i rettilinei senza fine della bassa pianura celano scene inaspettate.

Partiamo sempre il 25 aprile. Perché la Liberazione…

View original post 565 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...