Mare

Guido e l'autismo

NF_0004

 La persona con autismo è context blind, cioè cieca al contesto (la definizione è di Peter Vermeulen), non lo vede, e ne coglie soltanto i singoli elementi, concentrandosi sui dettagli che più la attraggono. Questo è particolarmente evidente in Guido, ma per chiunque abbia un figlio LF è un fatto evidente. Ovunque sia, Guido sempre rincorre i dettagli, non afferra mai il senso complessivo di una situazione, e nemmeno guarda una scena nel suo insieme, ma sempre qualche sua parte o particella. Qui lo vediamo al Lido di Venezia nel 2003, mentre guarda la mobile superficie dell’acqua, che anche oggi lo incanta. I grandi gabbiani reali che gli passeggiano intorno non destano minimamente il suo interesse. In ogni caso, la spiaggia è un ambiente che non è adatto a Guido: non presenta chiari confini, non vi sono indicazioni sul percorso da fare, e il mare è illimitato. C’è da perdervisi…

View original post 36 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...