In famiglia #francigena

luiginacci

Anda, l'oca della L'Ocanda di Centeno Anda, l’oca della L’Ocanda di Centeno

confidare nel silenzio
e nella condizione umana

Ivano Fossati, La mia giovinezza

Abbandoni Radicofani pensando a Ghino di Tacco. Con l’andatura cauta del brigante scendi per la strada bianca che ti porterà dopo 10.5 km a Ponte a Rigo. La vista è di una bellezza difficile da raccontare: in lontananza il Monte Amiata, in vicinanza i calanchi e le pecore, in mezzo il tuo sguardo che tenta di accumulare immagini per il prossimo inverno, quando soffierà la bora scura. Arrivi a Ponte a Rigo e la prima cosa che vedi è la chiesa di Santa Elisabetta, sul cui retro 5 anni fa dormisti in un container. Ora il container non c’è più, al bar ti dicono che dovrebbe essere allestito un rifugio per pellegrini all’interno della chiesa, ma i lavori sono al rilento. Al bar c’è la connessione wi-fi, la prima dall’inizio del cammino…

View original post 1.142 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...