La soluzione

Guido e l'autismo

DSC01150

Le fughe di Guido sono diventate un problema molto serio, tanto che dopo l’ultima esperienza in montagna stavo per gettare la spugna: il rischio di un infarto o di un arresto cardiaco (per me sessantreenne inseguitore di un sedicenne-gazzella in corsa a rotta di collo) era diventato intollerabile. Per non parlare dai pericoli corsi da Guido, e di quelli fatti correre a terzi. Ma Guido ha assoluto bisogno di movimento e di aria aperta. Come fare? Oggi abbiamo sperimentato le cinture da lavoro con cordino, ed è andata benissimo. Guido l’ha presa bene, e sembra trovare piacevole la connessione via cavo in passeggiata. Abbiamo camminato sulla cima del Monte Avena, sopra Feltre, fatto un piacevole picnic osservando le vacche al pascolo, e contemplato gli audaci volatori che si lanciavano sopra la vallata. Qualcuno ha osservato noi, ma nessuno ci ha chiesto nulla. Segno che oggi le stranezze circolanti sono tante.

View original post

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...