La #Francigena che verrà. Spunti, impressioni, auspici.

luiginacci

Zaino beato in Val d'Orcia Zaino beato in Val d’Orcia

Parto dalla mia esperienze: percorsi la Via Francigena la prima volta nel 2009, da Pavia a Roma. Mi perdetti molte volte, e in un mese di cammino incontrai circa una ventina di persone, tutte dalla provincia di Lucca in poi. Decisi di farla dopo aver già camminato sulle rotte verso Santiago: avevo imparato, studiando e parlando con altri pellegrini e ospitalieri, che Santiago, Roma e Gerusalemme sono tre mete fondamentali collegate tra loro da una rete fitta di vie che solcano tutta l’Europa, ed io volevo ficcarmi in quella rete, come un bastone nella terra. Spesso, mentre ero in cammino, pensavo a quello che avevo provato in Spagna, e immediatamente provavo nostalgia. Mi sembrava che il Cammino di Santiago generasse una forma di gioia più intensa, formulavo delle ipotesi, ma non ero in grado di trasformarle in delle considerazioni nette, rotonde.

Poi sulla Francigena ci…

View original post 2.642 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...