Il ridicolo vi sommergerà

winckelmann in venedig

DSCF7154

Vediamo di riassumere la cosa cercando di restare seri. Le premesse sono ragionevoli: Venezia è percorsa quotidianamente da un esercito di carretti carichi di merci che con le loro ruote massacrano i masegni del lastricato e i gradini dei ponti, così che il Comune spende una fortuna in riparazioni. Oltre a questo, uno degli effetti dell’assalto delle mandrie turistiche è che tutta questa gente, con i milioni di trolley che si tira dietro contribuisce non solo all’usura del pavimento stradale ma anche a quella dei nostri timpani. Da qui nasce la rivoluzione che oggi ha riempito di sé le pagine dei nostri quotidiani locali: dal 2015 saranno obbligatorie per carretti e trolley ruote gonfiate ad aria, niente plastica né gomma piena. Multe previste, da 100 a 500 euro.
Ora, ad un problema reale si risponde mescolando le strategie della politichetta con quelle del più becero bottegaiume veneziano. Se la cosa fosse considerata…

View original post 321 altre parole

Un ricordo di Mike Nichols

Sunset Boulevard

Mike Nichols Mike Nichols

E’ morto lo scorso mercoledì, 19 novembre, a New York, il regista e sceneggiatore Mike Nichols (all’anagrafe Michael Igor Peschkowsky, Berlino 1931), fra gli autori più innovativi e lungimiranti degli anni Sessanta, in particolare per la capacità di dare rilievo all’interno di opere volte comunque al grande pubblico, spesso adattamenti di romanzi o lavori teatrali, tematiche in procinto di insinuarsi come dominanti nella società, americana nello specifico, scardinando usi e costumi della buona borghesia mettendone in luce ogni contraddizione e i tanti scheletri nell’armadio (Who’s Afraid of Virginia Woolf?, 1966, il suo primo film).
Il malessere esistenziale fra i giovani iniziava a farsi sentire e Nichols fu tra i primi ad avvertire (The Graduate, 1967) il rombo di un tuono lontano preannunciante quella tempesta generazionale che sarebbe scaturita di lì a poco, comportante profondi mutamenti, anche nell’ambito della sessualità.
Metteva in scena, servendosi di…

View original post 923 altre parole