Un ricordo di Mike Nichols

Sunset Boulevard

Mike Nichols Mike Nichols

E’ morto lo scorso mercoledì, 19 novembre, a New York, il regista e sceneggiatore Mike Nichols (all’anagrafe Michael Igor Peschkowsky, Berlino 1931), fra gli autori più innovativi e lungimiranti degli anni Sessanta, in particolare per la capacità di dare rilievo all’interno di opere volte comunque al grande pubblico, spesso adattamenti di romanzi o lavori teatrali, tematiche in procinto di insinuarsi come dominanti nella società, americana nello specifico, scardinando usi e costumi della buona borghesia mettendone in luce ogni contraddizione e i tanti scheletri nell’armadio (Who’s Afraid of Virginia Woolf?, 1966, il suo primo film).
Il malessere esistenziale fra i giovani iniziava a farsi sentire e Nichols fu tra i primi ad avvertire (The Graduate, 1967) il rombo di un tuono lontano preannunciante quella tempesta generazionale che sarebbe scaturita di lì a poco, comportante profondi mutamenti, anche nell’ambito della sessualità.
Metteva in scena, servendosi di…

View original post 923 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...