Guantanamera, cubana e yankee

Short Cuts America: il blog di Arnaldo Testi

jose_marti_central_park_01Il refrain (Guantanamera, guajira, Guantanamera) ha molto a che vedere con una ragazza, o meglio con una giovane contadina (guajira), della città di Guantánamo. E niente a che vedere con la base navale degli Stati Uniti che da più di un secolo occupa una parte della vicina Bahía de Guantánamo. Eppure la storia della canzone e della sua diffusione nel mondo, dei suoi cambiamenti, dei versi che alla fine sono diventati standard, ha parecchio a che vedere con le complicate relazioni fra Cuba e e l’ingombrante potenza del nord.

La melodia, con le due parole del refrain, è di origine popolare, ottocentesca, probabilmente della provincia di Oriente. Si cristallizza nel Novecento negli anni fra le due guerre, quando trova anche un autore pretendente, poi riconosciuto con una sentenza della Corte Suprema cubana. C’è una lite, sul copyright. Il vincitore è il celebre bandleader Joseíto Fernández, che la esegue spesso a una radio…

View original post 761 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...