L’Italia a piedi

Brotture

Seume

È uscita da Longanesi nel 1973 col titolo di L’Italia a piedi, questa traduzione accuratissima di Spaziergang nach Syrakus, il libro in cui nel 1805 Johann Gottfried Seume narrò il suo viaggio di tre anni prima. Chiuso il libro, mi è venuto in mente un pensiero: che questo mondo del 1802, in cui si svolge la lunga passeggiata di Seume, è esattamente il mondo in cui, appena due anni dopo, nacque a Cortina d’Ampezzo Gaetano Ghedina, il padre del mio trisavolo materno. Cinque generazioni soltanto, dunque, mi separano da quell’Italia, e un abisso di differenza. Il libro l’ho trovato sulla bancarella di un mercatino. O meglio, lui mi ha chiamato e io l’ho comprato: e ho fatto benissimo, perché la narrazione di Seume è piacevolissima, e viaggiare con lui è un’avventura in tutti i sensi. Seume è uno spirito libero e indipendente, che nella vita ha fatto molte esperienze…

View original post 521 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...