Jean-Baptiste Faure, elegante seduttore

Il cavaliere della rosa

Uno dei miei acquisti più recenti è una carte de visite dallo stato di conservazione purtroppo non buono, danneggiata probabilmente da una eccessiva esposizione alla luce che ha irrimediabilmente sbiadito e appiattito l’immagine. In realtà la scansione attutisce parecchie carenze dell’originale e anche nella versione ad esso più fedele, qui sopra a sinistra, le restituisce un po’ di contrasto che sul cartoncino, ahimé, in realtà non si percepisce. Per cercare di leggere ancora un po’ meglio i dettagli, ho provato a eliminare la dominante ocra e a fare qualche minima correzione. Il risultato è a destra: è un restauro digitale proprio da dilettante ma, insomma, mi pare che dopotutto migliori un pochino la qualità dell’immagine.
Chi sia stato Jean-Baptiste Faure e quale ruolo gigantesco questo cantante straordinario abbia ricoperto nella storia dell’opera dell’Ottocento, chi legge questo blog se lo è già sentito raccontare più volte e se ha dimenticato la lezione…

View original post 861 altre parole

I commenti sono chiusi.