Un premio prestigioso per Dalla fiamma e dalla luce

La Giuria del Premio “Città delle rose”, il più importante premio italiano di saggistica, giunto quest’anno alla XIX edizione, ha deciso di attribuire il Premio speciale riservato a un autore nato in Abruzzo a Roberto Michilli per il volume Michail Jur’evič Lermontov, Dalla fiamma e dalla luce. La vita attraverso le lettere, edito dalla Di Felice Edizioni.

La cerimonia di premiazione si terrà sabato 26 giugno 2021 alle ore 18 presso il Palazzo del mare di Roseto degli Abruzzi.

Ringrazio la Giuria e il Comitato organizzatore.

Tra i vincitori della sezione italiana vanno ricordati Salvatore Settis, Luciano Canfora, Gian Luigi Beccaria, Maurizio Bettini, Lucio Villari, Eugenio Borgna, Miguel Gotor, Emilio Gentile, Lamberto Maffei, Franco Cardini, Carlo Ossola.

Negli anni la sezione internazionale del “Città delle Rose” ha premiato i nomi più autorevoli della saggistica mondiale: Paul Ginborg, Tzvetan Todorov, Edgar Morin, Rachel Polonsky, Marc Augé, Tom Nichols, Judith Schalansky e Alberto Manguel.

Paolo Mieli considera il Città delle Rose il più importante premio di saggistica italiana.

La giuria è presieduta da Renato Minore. I giurati sono Antimo Amore, Isabella Borghese, Carmelita Bruscia, Daniele Cavicchia, Franco Di Bonaventura, Sabatino Di Girolamo, Williamo Di Marco, Raffaele Manica, Dante Marianacci, Sandra Petrignani.