T’immagino nel vento

T’immagino nel vento in riva al mare
Verdazzurro e inquieto dell’autunno.
Cammini con lo sguardo all’orizzonte
Bianco di vele.
Una ciocca ti annuvola la fronte;
Sorridi e l’allontani,
Col gesto che m’incanta.

da Nuovi Versi, LietoColle 2004

Ora tu sei lontana

Scaglie azzurre di rettile piumato
Trovate sulla sabbia in mezzo ai sassi
Lisci del mare e ai gusci di conchiglia.
Qui incontravo la tua ombra luminosa,
Quel che di te tu stessa non sapevi.
Ora tu sei lontana,
E i giorni sono tutti senza vento.
I velieri rimangono alla cappa
Negli stagni dei porti, rassegnàti.

Da attraverso la vita, Egi, 2001

Notturno

Luna nuova d’agosto tonda e rossa
Bassa sulle colline verso oriente
Tu inizi il tuo cammino tra le stelle
Io dal balcone nuoto nella notte
E lascio che la brezza di ponente
Sperda in cielo la mia malinconia.

da Nuovi versi, LietoColle 2004

Acrobati maldestri

Acrobati maldestri
in bilico su un filo
che tu tenevi teso
fra due attimi lontani.
Quel gioco senza regole
così nuovo e crudele
adesso s’è concluso.
Ora a scandire il tempo dell’assenza
restano solo cupi echi profondi.

da Aprire un giorno, Egi 1996