About

Roberto Michilli è nato a Campli (Teramo) nel 1949. Vive a Teramo.

Laureato in Scienze Politiche nel 1974 con una tesi in Diritto Internazionale, ha in seguito approfondito gli studi anche in Filosofia del diritto e Filosofia della musica, e dal 1976 al 1985 ha collaborato con le cattedre di Diritto e Organizzazione Internazionale presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Chieti.

Nel 1976, insieme all’amico Luigi Flagelli,  ha fondato e poi diretto il Centro d’arte e di cultura “Il Torchio”, che nei suoi due anni di attività ha realizzato una intensa serie di mostre, conferenze e iniziative editoriali.

Ha pubblicato le raccolte di poesie Aprire un giorno (Egi 1996); Attraverso la vita (Egi 2001, con una prefazione di Giuseppe Pontiggia); Nuovi versi (LietoColle 2004) e i romanzi Desideri (Fernandel 2005),  Fate il vostro gioco (Fernandel 2008), La più bella del reame (Galaad Edizioni 2011), Il sogno di ogni uomo (Galaad Edizioni 2013).

Ha curato una edizione delle poesie di Lermontov (Michail Jur’evič Lermontov, Quaranta poesie, traduzione e cura di Roberto Michilli, Galaad Edizioni 2014). Il libro, già più volte ristampato in edizioni via via accresciute, contiene ora sessanta liriche, trentasette delle quali alla loro prima traduzione in italiano, e ha ricevuto, da una giuria composta dai cinque maggiori slavisti italiani, la Menzione d’Onore alla VIII edizione (2014) del premio letterario internazionale “Russia-Italia. Attraverso i secoli”. Nel mese di ottobre 2015, presso lo stesso editore, è uscita la sua biografia di Lermontov, la prima scritta in italia sul grande poeta e scrittore russo (Roberto Michilli, Il prigioniero. La vita, il tempo e le opere di Michail Jur’evič Lermontov, Galaad Edizioni).

In collaborazione con Simone Gambacorta ha curato l’antologia del XL Premio Teramo e ha pubblicato il libro intervista La chiarezza enigmatica – Conversazione su Giuseppe Pontiggia (Galaad Edizioni 2009).

I suoi racconti sono apparsi in antologie e su riviste letterarie quali Il primo amore, ClanDestino, Fernandel, Caffè Michelangiolo, L’Area di Broca, Il Banco di lettura.

E’ presente nei libri collettivi di poesia 4 poeti abruzzesi (Orizzonti Meridionali 2004) e L’orma lieve (Le Voci della Luna 2011).

Ha scritto testi teatrali, anche per bambini, e una favola musicale, Il grande abete rosso, in collaborazione con il maestro Enrico Melozzi.

Ha vinto il premio Teramo ed è stato finalista al premio Assisi.

Si interessa di lirica provenzale e di letteratura francese e russa del XIX secolo.

Oltre che dal russo (Lermontov, Puškin, Tjutčev, Baratynskij, Achmatova, Mandelštam), ha tradotto poesia anche dal francese e dall’inglese (Mallarmé, Keats e altri).

È nella giuria del premio Teramo e dal 2007 cura la rassegna internazionale  “Perché i poeti…”, inserita nel progetto culturale “Teramo città aperta al mondo”.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...